Questo sito utilizza cookie Più informazioni

Fisco e contabilita

Niente bonus del 50% sulle spese per consulenze fiscali

di Cristiano Dell'Oste e Giovanni Parente
29 Maggio 2019

Le spese sostenute per la consulenza fiscale non rientrano tra le prestazioni professionali ammesse alla detrazione del 50% per i lavori in casa e al bonus per il risparmio energetico. È questo uno dei chiarimenti dell'agenzia delle Entrate ai quesiti arrivati al forum di Dichiarazioni 24 commentati ieri, giovedì 30 maggio, durante la prima giornata del convegno online con gli esperti del Sole 24 Ore). Alla puntata di ieri faranno seguito altri otto appuntamenti con gli esperti del Sole 24 Ore dedicati a tutti gli aspetti della stagione dichiarativa, il primo dei quali è stato programmato per giovedì 6 giugno con tema le società. A seguire, riflettori puntati sulle persone fisiche (giovedì 13 giugno), calcoli e versamenti (giovedì 20 giugno), versamenti in proroga (giovedì 11 luglio), chiusura della dichiarazione (giovedì 12 settembre), invio della dichiarazione (giovedì 19 settembre), secondo acconto d’imposta (giovedì 14 novembre), scadenza di fine anno, integrative e provvedimenti (giovedì 12 dicembre).

Le difficoltà per i contribuenti

Il quesito parte da un presupposto: le crescenti difficoltà nel comprendere le agevolazioni fiscali previste per gli interventi relative alle spese di ristrutturazione (articolo 16-bis del Tuir) e quelli per il risparmio energetico «qualificato». Pertanto, è stato chiesto alle Entrate se la consulenza fiscale su queste tematiche possa rientrare tra le «prestazioni professionali comunque richieste dal tipo di intervento» ammesse in detrazione.
L'Agenzia prima ricorda che «la detrazione spetta anche con riferimento alle spese sostenute per la progettazione e per le prestazioni professionali connesse all'esecuzione delle opere edilizie e alla messa a norma degli edifici» in base alla legislazione vigente in materia. Questo in virtù dell'articolo 16-bis, comma 2, del Tuir. E sottolinea anche come, secondo la circolare 7/E/2018, le detrazioni spettino «per le spese sostenute, anche prima dell'inizio dei lavori, per la progettazione e le altre prestazioni professionali connesse, sempreché richieste dal tipo di lavori».

La chiusura dell'Agenzia

Sulla consulenza fiscale, però, la chiusura è netta. Non può rientrare tra le prestazioni professionali ammesse ai bonus per lavori in casa e risparmio e per risparmio energetico «in quanto non direttamente correlata all'intervento agevolato». Pertanto, «le relative spese non danno diritto alla detrazione».

Risposte e commenti sul Sole 24 Ore del 31 maggio

Molte altre risposte, non solo sulle detrazioni edilizie, saranno commentate durante Dichiarazioni 24. Tutti i chiarimenti sulla campagna dichiarativa 2019 forniti dall'Agenzia saranno poi pubblicati e oggetto di approfondimenti sul Sole 24 Ore di venerdì 31 maggio.